Addio angeli magri di Victoria's Secret, arrivano le donne vere

I tradizionali angeli di Victoria's Secret vanno in pensione e lasciano il posto a donne famose per i risultati raggiunti più che per le loro forme, in quella che è una svolta per il big della lingerie. Alle prese con il calo delle vendite, il cambio delle abitudini delle donne e l'effetto dello scandalo Epstein, Victoria's Secret rivede il suo mantra e cerca di ridefinire il significato di sexy alla luce delle esigenze delle donne e non più sulla base di quello che gli uomini vogliono dalle donne.

Gli angeli curvy

Dopo i primi passi verso un progressivo addio alle angeliche e magre modelle con la svolta curvy, si fa più concreto il cambio di filosofia radicale che ora ha trovato i volti che possono tradurlo nei fatti.

Addio Barbie

Gli angeli con ali e gemme preziose su un corpo statuario, da Barbie, lasciano il posto a sette donne per le quali le curve e le taglie non sono tutto. Fra queste spiccano Megan Rapinoe, la campionessa con i capelli rose del calcio americano paladina della parità di genere; Eileen Gu, la 17enne cinese-americana protagonista dello sci freestyle; la modella attivista Paloma Elsesser, una delle poche ad ver conquistato la copertina di Vogue con una taglia 50; e Priyanka Chopra Jonas, la 38enne attrice indica investitrice nel settore tecnologico. "Quando il mondo è cambiato, siamo stati troppo lenti a rispondere.

Quello che vogliono le donne

“Abbiamo bisogno di non essere più quello che vogliono gli uomini", dice Martin Waters, amministratore delegato della società con il New York Times. Victoria's Secret ha pagato caro la sua lentezza e gli effetti del movimento #MeToo. E ha risentito pesantemente dei rapporti stretti fra Leslie Wexner, l'ex titolare della società, e Jeffrey Epstein, il milionario accusato di pedofilia e morto suicida in carcere. Per Victoria's Secret il cambio di passo è una scommessa per restare rilevante in un contesto sempre più competitivo dove le donne hanno accantonato quel push-up per anni simbolo del gruppo e cercano comodità senza dimenticare l'eleganza, con un occhio al portafoglio e ai valori. Ed è su questo ultimo punto che Victoria's Secret si gioca la sua partita.