logo tiscali tv

Natasha Hovey risponde all’appello di Carlo Verdone: “Che fine ha fatto l'attrice di "Acqua e Sapone?”

È stato accolto l’appello di Carlo Verdone che si domandava che fine avesse fatto Natasha Hovey, la celebre interprete di Sandy Walsh nel film “Acqua e Sapone”. L’attrice ha saputo della richiesta del regista da amici ed è ricomparsa a 40 anni dall'uscita del film. Verdone l'aveva ricordata con un post su Facebook dicendosi dispiaciuto di non averla più rivista. Nella foto sul social, una Natasha all'epoca giovanissima: «Nel 1983, in questo mese, usciva “Acqua e Sapone”, una delle commedie che mi riporta a tanti cari ricordi. Una bella atmosfera, la presenza efficace della Sora Lella, il roscio Fabrizio Bracconeri, l'amabile Florinda Bolkan e tanti trasteverini e testaccini come generici parlanti. La foto che state vedendo l'ho ritrovata qualche mese fa dentro un vecchio album ed è il volto della protagonista esordiente Natasha Hovey. Purtroppo abbiamo perso i nostri contatti».

Il racconto di Verdone

«La incontrai per puro caso nella mia agenzia in Via dei Banchi Vecchi. Era insieme alla mamma olandese per chiedere dei consigli al mio agente. Natasha nata a Beirut aveva il papà americano, un musicista che viveva a Boston. Mi colpì subito il volto di quella ragazza che all'epoca aveva 16 anni, che emanava dolcezza e grazia. Era elegante in tutto e la luminosità del suo sorriso non poteva non incantare. La convinsi, dopo un lungo provino, ad accettare il suo primo ruolo in un film, sebbene fosse timida e riservata. Ma riuscimmo nell'impresa e insieme costruimmo un duetto perfetto. Questa foto gliela scattai io sul litorale di Ostia durante una pausa di Compagni di Scuola. E mi mette tanta nostalgia per la tirannia del tempo che passa sempre più veloce. Ora vive tra Miami e Parigi, credo. È sposata e dovrebbe avere tre figli. Purtroppo abbiamo perso i nostri contatti. Ma le auguro ogni bene e di mantenere sempre quella dolcezza nel viso che è l' immagine del suo carattere, della sua anima. Forse se leggerà questo post si farà viva. Chissà».

Natasha Hovey “Stupita da tanto clamore”

E infatti è arrivata la risposta che Natasha Hovey ha affidato al Corriere della Sera: «Mi hanno chiamato amici dall’Italia per avvertirmi dell’appello di Carlo Verdone che si chiedeva sui social dove fossi. Eccomi, vivo a Miami e sono la sua Sandy!». Hovey si è trasferita da qualche anno negli Usa con il marito, che di professione fa medico reumatologo, e il figlio David, di 24 anni: «Una mia sorella vive accanto a me, l'altra in Oregon. Mio padre era di Boston, e io ho la doppia nazionalità. Con la mia famiglia però abbiamo scelto di vivere a Miami perché è  più vicina al nostro spirito latino.  Mi trovo bene, anche se è un posto de matti!», ha aggiunto per spegnere alcune curiosità sul suo conto e fare sapere a Carlo Verdone che sta benone.

Foto Ansa e Instagram @carloverdone

 

16/10/2023