Addio al vecchio rossetto: i nuovi lipstick naturali sanno di menta o violetta e li mette anche lui

Oggi più del colore conta il sapore: i nuovi prodotti per le labbra sono vegetali e zuccherini, senza lanolina e derivati del petrolio

TiscaliNews

Se c’è un cosmetico che sta vivendo una seconda giovinezza è proprio il rossetto. Una passata sulle labbra, magari dopo balsamo e matita, è un gesto che fanno quotidianamente non più solo le ragazzine e le donne adulte, ma anche i ragazzi usano i lipstick e i prodotti per le labbra stanno subendo una totale trasformazione in nome della richiesta perché il mercato vuole prodotti sempre nuovi e nuance originali.

Per tutti i gusti

Insomma, la scelta di un rossetto non è più una questione di colori e tonalità, seppure oggi l'offerta sia vastissima. Le labbra ora possono avere il sapore fresco della menta o dolce ad effetto candy della vaniglia, della violetta e del miele. E ancora della saccarina e del fruttosio che i produttori considerano per i nuovi lipstick, si legge sulla review dedicata all’innovazione nei rossetti, appena pubblicata su Cosmetic & Toiletries science applied.

Ingredienti naturali

Fra le novità si segnalano i nuovi stick per rossetti naturali, privi di lanolina, derivati del petrolio e olio di palma. Per texture ancora più morbide e ricche ad effetto translucido si impiegano cere vegetali e burro di karitè, cera d’api, carnauba e microcristallina. Per i balsami per labbra ad azione medicata, per lei e lui, si aggiungono ingredienti antibatterici e antifungini per combattere le afte. Per baci con labbra più sode e giovani i rossetti contengono perfino ingredienti ad effetto “pumpling” che dovrebbero richiamare un maggiore afflusso di sangue nella mucosa. Fra gli ingredienti i derivati dei germogli di senape, della rosa e della soia.

I consumi: italiani secondi in Europa

In base al rapporto dedicato all’uso dei rossetti nel mondo di TechSci Global market research, sono gli inglesi i più grandi consumatori di rossetti e balsami per le labbra di tutta Europa. Gli italiani seguono al secondo posto, prima di tedeschi, francesi e spagnoli, attesta. Il mercato globale dei cosmetici per le labbra raggiungerà i 2.4 miliardi di dollari entro il 2023, si legge nello studio, il settore è destinato a crescere costantemente ancora a lungo. La differenza, rispetto ai flussi e riflussi che hanno da sempre accompagnato l’andamento del mercato dei prodotti per le labbra, la stanno facendo i Millennial che le labbra le truccano tutti i giorni e i ragazzini della Generazione Z che si truccano a suon di social, tutorial, foto su instagram e video su youtube. “La crescente consapevolezza tra le persone riguardo ai prodotti di bellezza sta aumentando l'utilizzo dei rossetti in tutta Europa, - sottolinea Karan Chechi, direttore della ricerca  - Inoltre, le persone stanno mostrando una crescente propensione verso i cosmetici naturali, in contrapposizione a quelli pieni di sostanze chimiche, che sta spingendo i produttori a ideare anche rossetti vegetali e si prevede che questo influenzerà ancora più positivamente il mercato in Europa nel corso dei prossimi cinque anni “.