logo tiscali tv

Alla fine Chiara Ferragni chiede aiuto alla madre: come eviterà altri "Pandoro gate"

Pianeta Ferragni

La mamma è sempre la mamma e infondo l'ex Fedez ha fatto lo stesso anni fa. Meglio chi ti ama incondizionatamente come un genitore che manager esterni. Stiamo parlando di Annamaria Berrinzaghi, il rapper si era autodefinito nullatenente proprio perché tutto il suo patrimonio è gestito dalle società di famiglia. Tornando a Chiara infatti potrebbe essere proprio Marina Di Guardo, a occuparsi da ora in poi delle attività lavorative al posto del manager Fabio Maria Damato. Secondo il Corriere della Sera, Ferragni avrebbe deciso di affidare alla madre molte responsabilità gestionali, soprattutto a livello finanziario, per uscire dalla crisi in cui è sprofondata dopo il Pandoro Gate. Marina Di Guardo avrebbe ricevuto diverse deleghe dalla figlia, diventando una sorta di direttore della holding Sisterhood, che fa capo proprio all'influencer.

I nuovi compiti di Marina

Tra i suoi poteri, scrive il Corriere, quello di "assumere e licenziare personale, sottoscrivere e revocare contratti di qualsiasi tipo, aprire e chiudere fidi, operare sui conti bancari, rappresentare la società in giudizio e presso una serie di enti pubblici, nominare avvocati, svolgere qualsiasi pratica fiscale". Ferragni vuole sicuramente evitare di commettere nuovi errori, e circondarsi solo di persone che non potrebbero mai tradirla.

Foto Ansa e Instagram

10/06/2024