logo tiscali tv

Ferragni, Fedez e la causa di separazione: cosa succede con l'affidamento dei figli ora che lui è indagato per rissa

Andiamo con ordine. Partiamo dal 13 maggio, giorno in cui la Procura della Repubblica di Milano ha deciso di iscrivere Fedez nel registro degli indagati per la "spedizione punitiva". Questo episodio di violenza è avvenuto il 22 aprile, nei confronti di Cristiano Iovino. Nei giorni successivi la rissa, hanno iniziato a circolare indiscrezioni sulla presenza del rapper quella sera che secondo la Procura avrebbe avuto un diverbio in discoteca con il personal trainer. Sempre le stesse indiscrezioni avevano rivelato che la causa dello screzio sarebbe stata una ragazza, Ludovica Di Gresy ma subito dopo questa circostanza è stata smentita da testimoni e dalla stessa giovane che ha riferito di non essere mai stata in quel locale. La rissa però non sarebbe finita lì. Infatti Iovino sarebbe stato raggiunto da un minivan con a bordo circa sei persone vicino alla sua casa. Sarebbe stato aggredito, ma per ora manca sia il referto che la denuncia da parte dello stesso Iovino.

I due testimoni

A dichiarare che ci fosse anche Fedez tra gli aggressori sono la guardia notturno dell'edificio e una guardia giurata. Si sospetta che il cantante insieme a un gruppo di ultras del Milan, fra cui il suo storico bodyguard, lo avrebbero raggiunto per vendicarsi. Vere o meno queste dichiarazioni ora sono diventate parte di una indagine ufficiale che vede appunto tra gli indagati anche Fedez.

Cosa rischia

Fatta salva la presunzione di non colpevolezza, è naturale chiedersi cosa rischia il rapper?. E vista la separazioni imminente dalla moglie Chiara Ferragni, quanto questa indagine possa influenzare la gestione condivisa dei figli. Anche se l'indagine ha un suo peso finché manca un rinvio a giudizio, non può esserci alcun tipo di ripercussione. Le cose cambierebbero se dai filmati delle telecamere di sorveglianza si provasse la reale partecipazione di Fedez. A quel punto ci sarebbe un rinvio a giudizio, e questo potrebbe sul piano della sua credibilità in sede di separazione creare qualche problemino ma non è detto. Nessun giudice civile può farsi condizionare da semplici racconti. Quindi fino a ora non ci sarà nessuna reale conseguenza. Ugualmente per la gestione dei figli. Senza un rinvio a giudizio non cambia nulla. Nel caso avvenisse si potrebbe mettere in dubbio la capacità di autocontrollo e quindi genitoriali di Fedez. Ma si parla di ipotesi molto remote. Fino a ora Fedez è innocente e ricordiamo manca anche la denuncia della vittima. 

Intanto nessuna partecipazione cancellata. Contrariamente a quanto trapelato da prime indiscrezioni, è confermata la presenza di Fedez tra gli ospiti della prima puntata di 'Da vicino nessuno è normale', il nuovo programma di Alessandro Cattelan in onda da lunedì 20 maggio su Rai2.

Foto Ansa e Instagram

16/05/2024