logo tiscali tv

Stormy Daniels, la grande accusatrice di Trump, ora sembra difenderlo

Stormy Daniels, l'attrice di film per adulti che ha avuto una relazione con l'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ha dichiarato nella sua prima intervista dopo l'udienza che non crede che i crimini di Trump contro di lei meritino la prigione. L'avvocato di Trump ha pagato 130.000 dollari alla Daniels prima delle elezioni del 2016 per il suo silenzio sulla relazione, ma i pubblici ministeri affermano che il modo in cui l'avvocato è stato successivamente rimborsato da Trump mentre era presidente equivaleva a frode fiscale.

Quel pagamento non giustifica la prigione

Tuttavia, secondo l'attrice, il pagamento che ha ricevuto non giustifica la prigione per l'ex presidente degli Stati Uniti. La dichiarazione è stata fatta nel corso del programma televisivo su YouTube 'Piers Morgan Uncensored'.

Il suo silenzio comprato a caro prezzo

Nel 2016, dopo la candidatura di Trump, la pornostar ha cercato di vendere la storia della sua relazione con il papabile presidente ai media e ai tabloid, inizialmente senza alcun successo. Poi però la pubblicazione dei fuori onda di Access Hollywood, in cui Trump descriveva con un linguaggio volgare la sua visione del sesso e come toccava le donne, rese la storia di Stormy Daniels ben più attraente. Fu allora che l'ex legale e fixer di Trump, Michael Cohen, propose a Stormy Daniels 130.000 dollari in cambio del suo silenzio, e la donna accettò firmando l'accordo sul set del suo ultimo film da pornostar. Un pagamento per il quale ora The Donald rischia l'incriminazione.

Foto Ansa e Instagram @thestormydaniels

08/04/2023