logo tiscali tv

Maria Chiara Giannetta di nuovo con Raoul Bova: "Oltre ai pregi ho conosciuto i suoi difetti"

Da stasera su Canale 5 accade un miracolo: una donna, una mamma, in coma da otto anni si risveglia. Videointervista all'attrice protagonista di "Buongiorno mamma" che ci svela il suo desiderio di maternità

Maria Chiara Giannetta varie video

Leggi più veloce

Da stasera su Canale 5 accade un miracolo: una donna, una mamma, in coma da otto anni si risveglia. Apre gli occhi e vede i suoi figli, da bambini che li aveva lasciati, diventati grandi. E’ la seconda stagione della fiction “Buongiorno, mamma!”, che tanto successo ha avuto nella prima. Anna, la madre, è interpretata da Maria Chiara Giannetta, attrice che ormai ci accompagna in tante fiction. Mentre nel ruolo del marito Guido che l’assiste con amore e che alleva i figli da solo mentre lei è addormentata c’è Raoul Bova, facilitato nella parte visto che lui di figli ne ha quattro, proprio come nella serie.

Il desiderio di diventare mamma davvero

In queste interviste video, Maria Chiara ci spiega pregi e difetti del collega con cui divide il set anche in “Don Matteo”, dove lei interpreta un’altra Anna, il capitano Olivieri, mentre Bova è il nuovo parroco-detective Don Massimo. E, a propositivo di famiglia, ci svela il suo desiderio di maternità e ci racconta il rapporto che lei ha con la sua mamma. 

Foto Ansa

Anna e Blanca

Infine ci illustra le differenze (e quanto le hanno insegnato i due personaggi) tra la Anna della fiction di Canale 5 (costretta a letto per un ictus provocato da un misterioso nemico) e Blanca, la poliziotta cieca di Raiuno che risolve i casi grazie a particolari capacità di decodificare i messaggi. 
Prodotta da RTI e Lux Vide “Buongiorno, mamma!” va in onda su Canale 5 stasera e venerdì e poi ogni venerdì per sei serate complessive. La protagonista Anna spalanca gli occhi, ma il ritorno alla vita non sarà per niente facile. In più si capirà come e perché è finita in coma e quali altri segreti nasconde la famiglia Borghi. Diretta da Alexis Sweet e Laura Chiossone è una riflessione, ovviamente romanzata, sul fine vita e anche un thriller accattivante.

 

15/02/2023